SuperStrade Neuronali

SuperStrade Neuronali

“Il trucco sta in ciò che si enfatizza. O ci rendiamo infelici o ci rendiamo forti. La quantità di lavoro è la stessa.”

Carlos Castaneda.

Il cervello è una miriade di percorsi neurali che, come i muscoli, si rafforzano con l’uso e si indeboliscono con l’inerzia.

Ciò significa che se accendi il percorso neurale della fiducia, anche se inizialmente quella connessione è “finta” allo scopo di promuovere una visione ottimistica, il tuo cervello non conosce la differenza e inizierà a rafforzare quel percorso neurale “fiducioso” fino a quando non diventa una “superstrada neurale”.

Il risultato è che non hai più bisogno di fingere perché l’approccio fiducioso è diventato profondamente radicato nella tua mente.

“Il potere delle parole”

“Le parole hanno un potere ben oltre l’ovvio.”

Alex Ferguson

Possono motivare, ispirare, fornire attenzione e direzione, aumentare la fiducia, rafforzare la convinzione e la determinazione, nonché eccitare e incitare.

Le parole alterano il pensiero che a sua volta ha un impatto sulla fisiologia e persino sulla chimica.

Mai sottovalutare il potere delle parole.

Precedono i pensieri che portano alle azioni che creano la vittoria.

Dr. Danilo Coronese

Lo sport è il dominio dell’eccellenza

Lo sport è il dominio dell’eccellenza

Il campo della domanda e del risultato.

Qualunque sia il livello di pratica, a ciascuno il suo Everest. E a ciascuno le sue Olimpiadi.

Per alcuni, la competizione inizia con se stessi quando si tratta di continuare ad allenarsi dopo un’Olimpiade. Per altri, inizia quando affrontano l’inverno e il suo grigiore con motivazioni incerte per continuare a correre due volte a settimana, anche se fa freddo.

Lo sport ci riporta a noi stessi. Qualunque sia la posta in gioco, non puoi imbrogliare te stesso.

È il luogo della verità, dello specchio.

Dr. Danilo Coronese

Come condizionare la mente

Come condizionare la mente

“Sappiamo che l’esercizio ci fa sentire meglio, ma la maggior parte di noi non ha idea del perché.

Partiamo dal presupposto che è perché stiamo bruciando lo stress o riducendo la tensione muscolare o aumentando le endorfine, se ci fermiamo a questo.

Ma la vera ragione per cui ci sentiamo così bene quando facciamo pompare il sangue è che fa funzionare al meglio il cervello e, a mio avviso, questo beneficio dell’attività fisica è molto più importante – e affascinante – di quello che fa per il corpo.

Costruire muscoli e condizionare cuore e polmoni sono essenzialmente effetti collaterali.

Il nuovo paradigma, che dico spesso ai miei atleti, è che:

lo scopo dell’esercizio è costruire e condizionare il cervello.

Dr. Danilo Coronese

Tutte le discipline sportive

Tutte le discipline sportive

“L’esercizio fisico ottimizza le funzioni celebrali”

“Più lo usi, più diventa forte e flessibile.”

Quando impariamo qualcosa, che sia una parola francese o un gesto tecnico, le cellule si trasformano per codificare quell’informazione; la memoria diventa fisicamente parte del cervello.

Quello che ora sappiamo è che il cervello è plastico.

È un organo adattabile che può essere modellato da input più o meno allo stesso modo in cui un muscolo può essere scolpito sollevando bilancieri.

Il concetto di plasticità è fondamentale per comprendere come funziona e come l’esercizio ottimizzi la funzione cerebrale favorendo quella qualità.

Tutto ciò che facciamo, pensiamo e sentiamo è governato da come le nostre cellule cerebrali si connettono tra loro.

I nostri pensieri, il nostro comportamento e l’ambiente si riflettono sui nostri neuroni, influenzando lo schema delle connessioni.”

Calcio – L’angolo del coach

Calcio – L’angolo del coach

Esistono indizi linguistici che possono aiutarti a identificare le convinzioni limitanti che potrebbero ostacolare te o uno dei tuoi atleti.

Quando tu o qualcuno nel tuo team usate gli assoluti linguistici (come sempre, mai, tutti) è una possibile indicazione che una convinzione limitante potrebbe ostacolarli.

Individuare convinzioni limitanti dei tuoi atleti.

Ascolta gli “assoluti” linguistici come:

• Non sono il tipo di persona che può ….

• Non otterrò MAI quel livello di abilità…

• Faccio SEMPRE questo tipo di errori…

• Non sarò MAI bravo come lui…” ecc.

Ricorda che la convinzione non è altro che una convinzione sulla verità di qualcosa: non è necessariamente vero.

L’unica persona che lo rende vero è l’individuo con la sua convinzione.

Quindi stai scegliendo convinzioni potenzianti o mettendo ostacoli e blocchi stradali sulla strada del tuo  potenziale?

Equitazione.

La “distanza” più importante di tutte

La distanza più importante di tutte le distanze, è di 15 centimetri tra le orecchie!

Probabilmente puoi anche ricordare che hai montato bene il lunedì e il martedì, non eccezionale mercoledì, piuttosto bene il venerdì, e poi male alla gara del fine settimana.

Cosa può causare queste fluttuazioni?

Gli studi dimostrano che le nostre capacità fisiche, tecniche e atletiche non cambiano molto da un giorno all’altro, quindi se non sono responsabili di queste fluttuazioni delle prestazioni, quali sono?

La risposta sta nelle abilità mentali – per esempio, concentrazione, fiducia, motivazione e capacità di affrontare pressione, distrazione e avversità.

Translate »
error: Content is protected !!